Il Bastone di Asclepio

Conversazioni su medicina e tecnologia

Il Bastone di Asclepio - Conversazioni su medicina e tecnologia

La FDA approva: il futuro della telemedicina è sempre più mobile

Abbiamo già avuto modo di parlare delle applicazioni per smartphone legate al mondo della telemedicina, e già in quell’occasione avevamo sottolineato come queste applicazioni siano potenzialmente in grado di contribuire alla trasformazione della sanità consentendo ai medici di effettuare una diagnosi al di là dei luoghi deputati, aiutare i pazienti a gestire meglio la propria salute e il proprio benessere e accedere a informazioni vitali da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Di applicativi Read more [...]

Le assicurazioni USA salgono sul carro vincente della telemedicina

Dopo anni di piccoli passi la telemedicina sembra sia finalmente destinata a decollare grazie all’endorsement di due grandi case assicurative. Almeno in South Carolina. E’ di qualche giorno fa la notizia che appunto in South Carolina sia BlueCross BlueShield sia BlueChoice Health Plan inizieranno a pagare le richieste di rimborso per alcuni servizi di telemedicina. Ora, voi potreste anche osservare che della South Carolina a noi in fondo non importa granché. E potreste anche aver ragione. Sempre Read more [...]

E il premio per il miglior portale eHealth va a…

Come promesso, il concorso per il miglior portale di telemedicina per i pazienti dello Stato di New York (ne avevamo parlato qui), si è concluso e il 13 maggio scorso e New York eHealth Collaborative ha reso noti i nomi dei vincitori. Come qualcuno ricorderà, il progetto riguarda la realizzazione di un Portale Pazienti grazie al quale i newyorkesi di tutto lo Stato saranno in grado di accedere, in maniera sicura e in qualsiasi momento, a tutti i dati relativi alla propria salute. I finalisti Read more [...]

Telemedicina nella città d’acciaio

Dal telestroke alla telepediatria lo UPMC di Pittsburgh si candida a modello di riferimento per l’utilizzo della telemedicina negli Stati Uniti (e non solo). Pittsburgh, in Pennsylvania, si è guadagnata l’appellativo di Steel City nei primi anni del XIX secolo, quando si affermò come una delle principali città industriali al mondo, importante soprattutto per la siderurgia. Le cose sono radicalmente cambiate dai tempi della rivoluzione industriale e, a partire dalla crisi degli anni ’70, Read more [...]

Dall’Arizona luce verde all’utilizzo degli smartphone in ambito telestroke

La Mayo Clinic è nota per essere stata uno dei primi centri medici in Arizona a lavorare sull’uso della telemedicina per raggiungere quei pazienti affetti da ictus che vivono lontano dai centri urbani. Oggi, con uno studio annunciato poche settimane fa, la Mayo Clinic dà il via libera all’utilizzo delle immagini da smartphone nella valutazione degli ictus. Lo studio ha comparato la qualità della immagini realizzate utilizzando una specifica applicazione per smartphone allo stesso tipo Read more [...]

Non siamo soli o …

… quando dire “mal comune, mezzo gaudio” sembrerebbe non bastare. Lo scorso 10 agosto il Presidente di US Tele-Medicine ha fatto circolare un comunicato stampa che potrebbe in qualche modo risultare consolatorio per le condizioni in cui versa la telemedicina nel nostro paese. La parte “consolatoria” (e qui le virgolette sono in bell’evidenza) sta già nel titolo: What is taking telemedicine so long to implement in the USA? Ma come? Anche negli USA non ci siamo ancora con la telemedicina? A Read more [...]