Il Bastone di Asclepio

Conversazioni su medicina e tecnologia

Il Bastone di Asclepio - Conversazioni su medicina e tecnologia

Telemedicina in pratica: Mignano Montelungo

Si terrà oggi a Mignagno Montelungo (Caserta) quella che si annuncia come un’interessante conferenza stampa per la presentazione della prima fase dei servizi integrati di telemedicina dedicata allo screening mammografico.

Il progetto, si legge in una nota diffusa ai media,  è relativo alla realizzazione di una rete assistenziale realizzata dalla Provincia di Caserta con la collaborazione della Croce Rossa e dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” dove si troverà la centrale operativa provinciale alla quale fanno capo 3 poliambulatori mobili dotati di diagnostica remota radiologica, ecografica, cardiologica e di videoconferenza per teleconsulto polispecialistico.

In questa prima fase il poliambulatorio sarà itinerante presso un totale di 15 comuni ai quali è stato destinato il finanziamento. Il principale compito del poliambulatorio mobile in questa fase sarà quello di effettuare sul posto esami mammografici che, in tempo reale, saranno inviati alla centrale operativa per la stampa delle lastre e la refertazione da parte degli specialisti.

Questa nuova iniziativa dovrebbe contribuire a consolidare la fama della Provincia di Caserta quale una delle provincie più avanzate in materia di telemedicina in ambito pubblico in Italia ed è stata realizzata attraverso il POR (Programma Operativo Regionale) Campania 2000-2006 per la valorizzazione delle aree rurali svantaggiate attraverso risorse finanziarie individuate dall’assessorato regionale all’agricoltura e destinate alla fornitura di servizi di telemedicina e di telesoccorso.

Cercheremo di scoprire in dettaglio di cosa si tratta.

Print Friendly
Category: Telemedicina

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*


*